Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X

Impianto chimico-fisico

/Impianto chimico-fisico
Impianto chimico-fisico

Impianti depurazione acque tipo chimico-fisico

Le acque provenienti dalle attività produttive contengono inquinanti e, per poter essere restituite all’ambiente, devono essere depurate. Tanto più il corpo idrico recettore (fogna, fiume o suolo) è a rischio di inquinamento permanente, tanto più l’acqua dovrà essere trattata.
La Ecol Service Srl è in grado di fornire un impianto di depurazione acque reflue in grado di trattare i liquidi provenienti dalle attività produttive non conformi al D.lgs. 152/2006 (crf. Allegato 5 Parte Terza Tabelle 3, 4 e 5) e s.m.i. Il processo utilizzato dalla nostra azienda si divide in tre fasi:

  • La prima fase è quella di accumulo ed equalizzazione dell’acqua che avviene in una vasca prima di essere, tramite una pompa, inviata al processo depurativo.
  • La seconda fase è quella della flocculazione e decantazione dove dal refluo, mediante aggiunta di prodotti chimici, si separa la parte solida da quella liquida. Il fango si deposita mentre il chiarificato, viene canalizzato nella vasca di rilancio.
  • Nella terza ed ultima fase, quella della filtrazione, si invia l’acqua ai filtri per un’ulteriore trattamento e successivamente allo scarico.

L’impianto di depurazione è necessario per tutti coloro che producono un refluo che non rispetta il D.Lgs. 152/06 e le leggi regionali vigenti in materia ambientale. I parametri dovranno essere riscontrati tramite idonee analisi chimiche di laboratorio.
Indipendentemente e a prescindere dalla necessità di attuare un processo depurativo per la tutela dell’ambiente, una corretta gestione del refluo trattato permette il conseguimento di obiettivi socialmente ed economicamente utili, quali la tutela dei corpi recettori come le acque superficiali, il suolo e la corretta gestione della risorsa acqua.
A questo fine, la Ecol Service Srl è in grado di fornire un impianto di depurazione acque che permette anche il riutilizzo del refluo trattato al fine di fornire al proprio cliente un sistema innovativo ed alternativo per una migliore razionalizzazione della risorsa idrica riutilizzando l’acqua trattata per l’antincendio, l’abbattimento delle polveri, gli autolavaggi…)

Le acque di lavorazione vengono raccolte in una vasca di accumulo per poi essere inviate, tramite una pompa, all’impianto di depurazione subendo:

  • un primo trattamento mediante l’aggiunta di prodotti chimici
  • un secondo trattamento mediante il passaggio del refluo in una vasca di decantazione dove avviene la separazione tra acqua chiarificata e fanghi di processo.
  • nell’ultima fase, i fanghi così prodotti, vengono disidratati ottenendo così una consistente diminuzione del volume da smaltire.
  • officine meccaniche
  • stazioni di servizio
  • autolavaggi e aziende similari
  • autodemolitori
  • aziende galvaniche
  • tutte le attività che hanno uno scarico con valori non conformi al D. Lgs. 152/06 (crf. Allegato 5 Parte Terza Tabelle 3, 4 e 5) e s.m.i.

Caratteristiche riscontrabili negli impianti Ecol Service sono:

  • l’estrema versatilità
  • la semplicità d’uso
  • la facilità d’installazione e spostamento
  • la possibilità di variare il ciclo di funzionamento adattandolo alle singole esigenze senza per questo dover progettare una nuova macchina.
  • la modularità per adeguarsi ad un eventuale aumento della produzione del refluo

Richiedi informazioni

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito.